“Giorno della Memoria” presentazione del libro del Prof. Di Sante nell’aula magna del Liceo Artistico

“Giorno della Memoria” presentazione del libro del Prof. Di Sante nell’aula magna del Liceo Artistico

Questa mattina al Liceo Amoretti e Artistico, nell’Aula Magna del Liceo Artistico,  è stato presentato il libro “Criminali del Campo di Concentramento di Bolzano, deposizioni disegni, foto e documenti inediti”  del Prof. Costantino Di Sante, studioso, direttore dell’Istituto storico provinciale di Ascoli Piceno, che vanta collaborazioni con  le Università di Teramo e di Roma Tre.

 

 

All’incontro, curato dall’Aned, con il patrocinio della città di Imperia, dell’Isrecim e dell’Anpi provinciale, hanno partecipato l’assessora alla cultura Manuela Roggero, la consigliera provinciale Paola Carli,  il presidente dell’Istituto storico della Resistenza l’onorevole Giovanni Rainisio e la vice presidente dell’Aned Anna Maria Peroglio Biasa, che ha diretto gli interventi.

 

                                         .

 

Hanno seguito l’evento in Aula Magna le classi quinte del Liceo Artistico e la classe terza dell’indirizzo di arti figurative, mentre altre classi dell’Istituto si sono collegate dalla propria aula.

Dopo un’introduzione ed i saluti iniziali, ai ragazzi è stato proiettato il documentario “Gli ultimi mesi – Il lager di Bolzano” (regia: Dario Dalla Mura, Elena Peloso).

Il filmato ci ha mostrato il campo diretto dal Comandante Karl Friedrich Titho e dal feroce maresciallo Haage. Tra i guardiani e i secondini vanno anche ricordati, per la loro crudeltà Michael «Misha» Seifert e Hildegard Lächert, detto la «Tigre». Nonostante l’aberrazione che i campi di concentramento hanno rappresentato, anche tra quelle tetre aree delimitate dal filo spinato ci fu chi, e furono molti, seppe dire «no» al nazismo ed ebbe il coraggio e la saldezza d’animo di resistere e dissentire.

L’arte ha rappresentato senz’altro uno dei modi per contestare ed evadere da tanta disumanità. I tanti artisti che furono coinvolti nelle persecuzioni politiche e razziali messe in atto dalla Germania nazista e dai suoi alleati, tra il 1933 e il 1945 hanno continuato a lavorare (e con il loro lavoro, a lanciare messaggi) anche nei ghetti, nei campi di concentramento, negli accampamenti dei partigiani e nei campi dei rifugiati. Lo sgomento, il terrore, la volontà di rivolta e il dolore traspaiono chiaramente dalle opere dell’epoca.

Il prof. Costantino Di Sante ha successivamente presentato il suo testo parlando del  campo di concentramento (Polizei-Durchgangslager) di Bolzano, in via Resia, che entrò in funzione nell’estate del 1944 all’indomani della chiusura del campo di Fossoli, una frazione del comune di Carpi, in provincia di Modena. Il lager di Bolzano ha ereditato dalla struttura del campo carpigiano, prigionieri, guardiani, personale amministrativo e stamperia.

Infine, due allieve del Liceo Artistico hanno concluso con la lettura di una ricerca sulle biografie di Armando Maltagliati e Aura Pasa.

Gli interventi sono stati intervallati dall’ascolto di brani musicali suonati da Anna Maria Periglio Biasa e dall’allieva del Liceo Amoretti Anita Vinciguerra.

In occasione dell’incontro sono stati esposti i disegni di due internati del lager di Bolzano, che con questa forma figurativa hanno in tal modo provato a dare testimonianza della loro esperienza drammatica:

Armando Maltagliati realizzava ritratti dei deportati, disegni originali donati all’ANED, fogli intrisi di sofferenza ma tristemente necessari ai nostri occhi, per non dimenticare;

Aura Pasa con la sua “Arte per resistere” soprannominata Menestrella nel lager non perde mai la voglia di raccontare, attraverso rime scanzonate e il linguaggio dell’arte, con vignette e bozzetti, la vita del campo, sapendo cogliere con perizia i rarissimi momenti di distensione ed evasione (esclusivamente mentale) a cui i deportati dovevano per forza di cose appligliarsi per cercare di mantenere un barlume di umanità.

Mostrare ai nostri studenti quanto sia stata importante l’arte come strumento di evasione, sfogo e contestazione anche in uno dei periodi più bui della storia dell’umanità, è probabilmente stato il messaggio più importante che questa mattinata a scuola ha veicolato a tutti noi.

 

 

Progetto “LA MAPPA DELLA MEMORIA” – la mappatura delle pietre d’inciampo da parte degli studenti della classe 4 del Liceo Linguistico

Progetto “LA MAPPA DELLA MEMORIA” – la mappatura delle pietre d’inciampo da parte degli studenti della classe 4 del Liceo Linguistico

In occasione della giornata della memoria, il Liceo Amoretti e Artistico presenta, in collaborazione con il Comune d‘Imperia e l’Istituto di Cultura italo-tedesco (ICIT), il progetto “La mappa della memoria“, una mappa virtuale delle pietre d’inciampo ad Imperia.
Gli alunni della quarta linguistico della sezione di tedesco redigeranno biografie delle persone a cui sono dedicate le 19 pietre d’inciampo collocate nel Comune di Imperia, dopo accurate ricerche e interviste con i testimoni della storia.  
La conferenza stampa si è tenuta il 25.01.23 alle ore 11.30 presso la sala commissioni del Comune d‘Imperia.
Sono intervenuti il sindaco Claudio Scajola, l’Assessore Laura Gandolfo, la Presidente dell’Istituto di Cultura italo-tedesco (ICIT) Stefania Modesti, i due docenti di tedesco, la professoressa  Bianca Grommel e il professore Leonardo Fimiani insieme all‘alunno Emanuele Ferrari.
Link agli articoli di giornale:

Visita al Consolato Tedesco

Visita al Consolato Tedesco

I ragazzi del Liceo Amoretti di Imperia hanno scritto questo articolo per descrivere la loro esperienza al Consolato tedesco di Milano.
Mercoledì 14 Dicembre 2022, noi ragazzi dell’Amoretti di Imperia, del Ruffini di Imperia e del Cassini di Sanremo abbiamo visitato il Consolato tedesco a Milano.
È stato tutto organizzato dall’ICIT Imperia e dai professori Grommel Bianca, Fimiani Leonardo, Modesti Stefania, Marchiani Tiziana e Drago Armida.
La Vice-Console Frau Schenke e una collaboratrice italiana, hanno presentato in lingua tedesca gli incarichi e la funzione del Consolato in Italia.
Dopodiché Frau Modesti ci ha mostrato la città di Milano, portandoci presso i monumenti e le vie principali.
Ringraziamo l’ICIT per questa opportunità unica nel suo genere, poiché essa è stata utile per un miglioramento della nostra proprietà linguistica tedesca e per la conoscenza del rapporto tra Germania e Italia.
Michelle Brunengo, Vittoria Testa (4A Amoretti Imperia), Emanuele Ferrari (4H Amoretti Imperia), Lodovica Rubino, Elena Vassallo (5 A Amoretti Imperia)
Il Liceo Amoretti e Artistico dona generi alimentari alla Brigata Girasole

Il Liceo Amoretti e Artistico dona generi alimentari alla Brigata Girasole

Mercoledì 7 dicembre 2022 si è svolta all’interno del nostro istituto una raccolta alimentare: studenti, docenti, personale ATA, su base volontaria, hanno consegnato all’ingresso dell’Istituto, presso i banchetti allestiti in ogni plesso, generi alimentari di prima necessità a favore della Brigata Girasole, associazione attiva sul territorio che distribuisce aiuti alle famiglie in difficoltà.

Venerdì 9 dicembre 2022 è prevista un’ulteriore raccolta.

Questa iniziativa fa parte di un progetto più articolato volto a sensibilizzare gli studenti alle attività di volontariato e mettere in comunicazione la scuola con diverse associazioni del terzo settore presenti sul territorio.

LINK all’articolo pubblicato su IMPERIAPOST

LINK all’articolo pubblicato su SANREMONEWS

PCTO (ex Alternanza Scuola Lavoro) Liceo delle Scienze Umane Amoretti

PCTO (ex Alternanza Scuola Lavoro) Liceo delle Scienze Umane Amoretti

Mercoledì 30 novembre è iniziato il percorso di PCTO degli studenti del Liceo delle Scienze Umane, con il partenariato dell’Associazione Genitori@ttivi, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Riva Ligure e San Lorenzo al mare e gli istituti Sanremo Ponente e Levante.

Le classi coinvolte sono:
• 5A Scienze Umane Sanremo
• 5B Scienze Umane Sanremo
• 5C Scienze Umane Imperia
• 5F Scienze Umane Imperia

LINK articolo di RIVIERA 24

LINK articolo di IMPERIANEWS